CASA ENERGY PLUS

Quando la sua casa, in media annualmente, produce più energia di quanta ne consuma.

Quando la media annua di un fabbricato produce più energia di quanta ne consuma da fonti esterne come ad esempio l’elettricità, il petrolio, il gas o il legno, evinta in casa o per mezzo della casa, allora si parla di una casa ecologicamente consapevole (CASA ENERGIA PIÚ) con saldo in bilancio positivo.

In linea di principio qualsiasi tipo di edificio può raggiungere questo standard energetico. Sia esso un vecchio edificio o addirittura una casa passiva. È solo necessario utilizzare la fonte d’energia solare già esistente il SOLE, per esempio tramite un impianto solare termico per il sostegno al riscaldamento di acqua calda sanitaria e al riscaldamento e di un impianto fotovoltaico per generare elettricità.

SCOPRI DI PIÙ

CASA ENERGY PLUS

Quando la sua casa, in media annualmente, produce più energia di quanta ne consuma.

Quando la media annua di un fabbricato produce più energia di quanta ne consuma da fonti esterne come ad esempio l’elettricità, il petrolio, il gas o il legno, evinta in casa o per mezzo della casa, allora si parla di una casa ecologicamente consapevole (CASA ENERGIA PIÚ) con saldo in bilancio positivo.

In linea di principio qualsiasi tipo di edificio può raggiungere questo standard energetico. Sia esso un vecchio edificio o addirittura una casa passiva. È solo necessario utilizzare la fonte d’energia solare già esistente il SOLE, per esempio tramite un impianto solare termico per il sostegno al riscaldamento di acqua calda sanitaria e al riscaldamento e di un impianto fotovoltaico per generare elettricità.

SCOPRI DI PIÙ

IL MIX ENERGETICO

Nel diagramma qui indicato è mostrato come il ”MIX ENERGETICO”, può essere composto attraverso l’uso di vari produttori di energia, utilizzando varie tecnologie.

COME POSSO RAGGIUNGERE L’AUTOAPPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO?

Situazione di partenza: In primo luogo, la richiesta di calore è normalmente coperto da una caldaia a olio o gas convenzionale.

  • Questo viene sostituito da una pompa di calore. La pompa di calore estrae dall’aria esterna il calore e lo rilascia nel sistema di riscaldamento. Poiché l’approvvigionamento energetico necessario per riscaldare rispetto al rendimento energetico è circa del 25%, aumenta il consumo di corrente secondo i requisiti per il funzionamento della pompa di calore. Di conseguenza il consumo di petrolio o di gas viene omesso.

  • Con l’installazione di un sistema solare termico la pompa di calore sarà allievata nella produzione di acqua calda e dalla produzione di calore per il riscaldamento, di conseguenza il compressore della stessa durerà molto di più, per cui nuovamente verrà risparmiata la corrente.
  • L’ora rimanente fabbisogno di energia elettrica può essere prodotta da un impianto fotovoltaico

  • Se il sistema fotovoltaico è stato progettato con un “surplus” la conseguenza è un eccesso di energia possibile

LA SUA STRADA VERSO L’AUTOAPPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO

CONTATTACI PER UNA CONSULENZA GRATUITA

TELEFONO

E-MAIL

FAX

+41 91 683 37 13